Google+

Vendere le proprie creazioni. La mia esperienza #2

La mia esperienza #1


Mi occupo di creatività da qualche mese, sono praticamente una neofita della rete, e impallidisco di fronte ai meravigliosi blog in cui mi imbatto quotidianamente.


Ho tanto da imparare e voglio condividere questo percorso con post che raccontino le scelte, i consigli e gli sbagli di una trentenne che ha deciso di mettersi in gioco.

Il sogno è quello di aprire un'attività e trasformare il proprio hobby in un lavoro redditizio. La realtà è un'altra cosa. 
Tante persone con valide idee imprenditoriali non hanno la possibilità di investire nel proprio sogno. La precarietà in cui viviamo è frustrante. 

L' obiettivo della mia ricerca è trovare la soluzione migliore per vendere ciò che creo minimizzando rischi e costi.





I negozi online stanno prendendo piede in Italia, in aumento anche i siti che offrono una vetrina virtuale in cambio di commissioni (5%-10%). I più noti sono Etsy, Blooming e Miss Hobby, vi consiglio l'articolo di Gabriella "Un'idea nelle mani" per una lista più ampia e dettagliata (clicca qui). 

La registrazione è obbligatoria, generalmente semplice e veloce, i costi sono minimi e devono essere sostenuti solo in caso di vendita, agli aspetti positivi si aggiunge la crescente diffusione dell'e-commerce. 
Tuttavia la cultura del nostro Paese è molto legata al concetto tradizionale di commercio e la partecipazione attiva negli shop online tarda a decollare. Il numero degli acquirenti interessati all'acquisto è limitato con una possibilità di vendita destinata a ridursi drasticamente se non supportata da un'efficace attività di promozione.

Mi piacerebbe avere uno shop online ma non credo di voler puntare tutto su questa tipologia di vendita. Sicuramente ne aprirò uno, in futuro, come attività complementare con l'intento di ampliare il bacino d'utenza.



Consiste nell'affidare le proprie creazioni ad un negozio che provvederà ad esporle e venderle. Alla risoluzione del contratto il commerciante renderà l'invenduto e consegnerà metà degli incassi derivanti dalla vendita dei prodotti.

Per quanto riguarda l'aspetto fiscale e normativo, è doveroso precisare che la vendita delle opere di ingegno NON è considerata un'attività commerciale, come sancito dal Decreto Bersani D. Lgs. 114 del 31 marzo 1998. Pertanto NON è necessaria l'apertura di P.IVA se l'attività è svolta in maniera occasionale e produce redditi inferiori ai 5000 euro/anno.
Gli adempimenti sono ridotti ma è obbligatorio compilare la ricevuta in duplice copia e consegnarla al cliente. Gli introiti devono essere annotati come "redditi diversi" in sede di dichiarazione dei redditi.

Per individuare il negozio a cui rivolgersi è importante valutare il target di clienti che si intende raggiungere anche se non esistono regole ben precise
Io, ad esempio, devo ringraziare Elena che entusiasta delle collane mi ha incoraggiata ad esporre nel negozio di abbigliamento per cui lavora. All'improvviso una cena tra amici si è trasformata in un'occasione da cogliere al volo. E si sa, tentar non nuoce.

Il limite più evidente è rappresentato dal ricarico effettuato dal negoziante, solitamente è del 50% e sebbene sia giustificato dagli oneri di gestione del commerciante, può sembrare eccessivo.

In realtà credo che questa occasione sia un banco di prova per testare le mie capacità. Amo ogni creazione ma ciò non rappresenta una garanzia di vendita o di successo, devo assicurarmi che il prodotto piaccia alla clientela per poter calibrare il tempo e l'energia da impiegare in questo progetto. In questa fase è importante coprire i costi ma per i margini di guadagno ci sarà tempo. Mi piace vederla così.





32 commenti:

  1. ciao, certo è difficile in questo periodo aprire un'attività. Lo shop on line lo trovo riduttivo per le spese piccole, costa di più la spedizione dell'oggetto, soprattutto se l'oggetto non è unico al mondo! Il c/vendita può essere una bella soluzione, e ai mercatini ci hai pensato? E organizzare riunioni a casa con amiche e amiche di amiche? Magari sotto Natale , anche se questa è una soluzione una tantum. Comunque ti faccio in bocca la lupo!!!! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella l'idea dei mercatini ma ho letto di esperienze molto negative sul web...
      continuerò a documentarmi ;)

      Elimina
    2. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  2. Ciao condivido le tue parole, il conto vendita purtroppo ha ricarichi talmente elevati che rischi di vendere l'oggetto ad un prezzo eccessivo o ti trovi costretta tu a svenderlo per permettere il ricarico, le vendite on line mi stuzzicano ma non ho mai provato.....i mercatini sono un mondo strano....bisogna imparare ad individuare i posti giusti, i momenti giusti (sotto Natale funzionano molto meglio che durante l'anno).....bella l'dea proposta da Sofia!!!
    Baci
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si infatti....tutto dipende dai costi sostenuti per la creazione dei nostri prodotti....
      devo assolutamente informarmi sui mercatini
      a presto Elena!

      Elimina
    2. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  3. Un articolo molto interessante, come titolare di un laboratorio creaativo mi sto adoperando per cercare di trovare uno sbocco commerciale alle opere che organizzano le frequentatrici del Lab. Sono titubante sulla vendita on-line ha bisogno di un notevole sforzo promozionale, inoltre le spese di spedizione non aiutano, anche i mercatini sono inflazionati e si rischia di confondere l'handmade con le cineserie. Sono convinta che il passaparola sia, ancora il modo migliore per valorizzare il proprio lavoro, proprio per questo credo che aiutarci a vicenda nel diffondere la nostra attività ci permette di raggiungere un pubblico più ampio! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensiamo allo stesso modo Rosa ;)
      teniamoci aggiornate! a presto

      Elimina
  4. Ciao Marica, è giusto quello che dici sul conto vendita, vale la pena provare.
    A me piacerebbe fare esperienza di mercatino ma qui a Roma è difficile entrare
    nell'ambiente (a prezzi equi: 100 E al giorno non lo trovo equo).Forse la cosa
    migliore è diversificare e provare in più campi contemporaneamente: magari ave-
    va ragione Totò quando diceva "è la somma che fa il totale"! Un'altra idea può
    essere il consorzio di più competenze handmade nella stessa città. In tutti i
    casi la prima cosa da fare è farsi conoscere, vai Marica all over the world!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehhehehe...ciao Aldina!!
      esatto, penso che farsi conoscere sia una delle priorità...mi piace l'idea del consorzio, bisogna puntare sulla qualità dei lavori handmade!

      Elimina
  5. Cara, vent'anni fa avevo la possibilità di tingere le carte e con esse facevo oggetti di cartonage. Ti dico solo che me ne sono avanzati alcuni pezzi fino ad ora.
    Ho tentato di tutto, mercatini (quanti, anche sotto Natale, nei quali portavo a casa 35000 lire con un costo di partecipazione di 150000 [parlo di quelli tenuti al Forum di Assago, ai tempi!].. e quanti a quota 6/7000 lire contro un costo di 20000 e uno sbattimento infinito da mattina a sera!). Conto vendita, anche lì, guadagnavo sempre e solo per coprire le spese.. L'unica che funzionava era la vendita agli amici.
    Facevo così: invitavo ad una grigliata (o pizzata) con vendita. Venivano le famiglie di amici e amici di amici, si cucinava assieme in giardino e poi, al dolce, tiravo fuori la mercanzia! Tipo, io ci metto il posto e il fuoco, il cibo un pò ciascuno e poi si fa mercatino!
    Certo erano altri tempi, i soldi giravano molto più che ora.
    Un'altra cosa era proporsi per fare le bomboniere dei matrimoni, ovvero io fornivo il dono da aggiungere ai confetti, facevo il "libro dei ricordi" in cui i presenti lasciavano il loro messaggio e l'album.. idem per i battesimi.
    I miei articoli si prestavano, è vero, essendo cornici, ricettari, album, notes, ed affini ma il discorso era per sottoscrivere quel che già detto da altre:
    il passaparola funziona molto meglio di qualsiasi cosa, anche se hai tanti soldi da investire! ;)
    ~(˘▾˘~) ~(˘▾˘)~ (~˘▾˘)~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Farfy!!!!
      uno degli obiettivi del post era raccogliere le esperienze, anche negative, di altre creative!!!
      grazie per i suggerimenti
      un bacione

      Elimina
    2. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  6. Ciao, concordo con Farfy Farfuglia... il passaparola è l'unica...
    Noi con il conto vendita abbiamo avuto brutte esperienze... ti prendono gli oggetti solo per farsi vetrina, non tentano neppure di venderli e te li restituiscono danneggiati tanto non è roba loro!!!
    I mercatini da noi costano troppo e sono di bassa qualità (svuota cantine a tutto andare!!!)... Il web è una soluzione ma non porta molto...
    Ma... è un bel dilemma e un futuro non tanto roseo... confidiamo in tempi migliori!
    A presto
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo bene!!! resto fiduciosa...a presto Elisa!!!

      Elimina
  7. Molto interessante - ora leggo anche l'articolo che hai segnalato, grazie!

    RispondiElimina
  8. In bocca al lupo! Non conoscevo la formula del conto vendita

    RispondiElimina
  9. Ciao,ti ho scoperta tramite il link party di girly bike.Molto interessante questo post.Io sono una creativa/artigiana da circa 7 anni ma da poco tempo ho iniziato a pensare che mi piacerebbe trasformare la mia passione in un lavoro.Non è facile.Aprire un'attività per ora è un'utopia,per questo cerco di sfruttare la rete il più possibile.Un tempo avevo grazie a fb un certo seguito e buone vendite ma dopo che il mio pc è stato violato da un haker e tutti i miei account rubati,ho dovuto chiudere tutto e ora sto ricominciando daccapo.Ed è molto complicato.Personalmente ho aperto di recente un negozio su A Little Market,su cui sto puntando molto.Ma la cosa principale per me sono i mercatini.Bisogna trovare quelli giusti e per farlo si passa attraverso molte fregature,mercatini organizzati a cui non partecipa nessuno...e a volte anche quelli giusti nn vanno come sperato.Io però non posso rinunciarci perchè è una cosa che mi diverte molto.Oggi anche fb è diventata una jungla,è pieno di ragazze che creano e farsi strada è difficile.Io però nn mi arrendo e mi sto impegnando molto per farmi conoscere di nuovo...scusa la lunghezza del commento!Spero vorrai passare a farmi una visita http://rainbowinthedark777.blogspot.it/
    A presto.Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  10. Ciao Marica,

    nelle tue parole ho ritrovato me stessa in ogni virgola...sarebbe il sogno di tutte poter fare ciò che più ci appaga come mestiere di vita.. la vita però non è così semplice...

    4 mesi fà, una mattina mi sono svegliata e ho deciso di voler esternare la mia creatività creando bijoux...così innumerevoli sensazioni emozioni e pensieri, da quel giorno mi hanno travolta.

    Ho conosciuto moltissime persone con le quali ho avuto modo di interfacciarmi su quali fossero le regole/leggi e cosa fosse meglio per noi Hobbiste fare...

    Risposte ce ne sono a bizzeffe ma, come mi ha detto il mio commercialista "al momento il mondo degli hobbisti è poco tutelato e poco chiaro a livello di regolamentazione".

    Ho cominciato così coi mercatini e poi mi sono inventata le "Presentazioni" dove invitanto un pò di gente in un bar in occasione di un aperitivo le persone potevano dare un'occhiata alla mia esposizione senza obbligo di acquisto e con la spesa di un solo aperitivo che avrebbero bevuto assieme ad amici/colleghi etc.

    Poi si sono presentate varie proposte si compravendita on line, collaborazioni con negozi e conti vendita...

    Ciò per dirti che se il tuo prodotto piace vedrai che verrà notato! purtroppo con questa crisi la gente tende ad eliminare suppellettili e quant'altro ma noi non demordiamo!

    Bisogna coalizzarsi, collaborare, partecipare ai link party, agli eventi , crescere ed essere sincere nei complimenti...perchè quando una cosa è bella...è bella punto e basta!

    RispondiElimina
  11. Questo è un articolo interessante...quante volte ho pensato di arrotondare vendendo qualcuna delle mie creazioni...non l'ho ancora mai fatto, un pò perchè a volte mi chiedo se quello che creo sia vendibile...un pò perchè con questa crisi riuscire a vendere degli oggettini "superflui" è cosa titanica....comunque ho sempre l'idea in testa e pensavo di vendere attraverso Etsy...magari partire dalla rete è già un punto di partenza....sto già pensando al Natale...ottima occasione per cominciare...vero?

    RispondiElimina
  12. Salve,
    portiamo a conoscenza di un nuovo portale dell'artigianato:
    "Giancl Manufatti", il portale dedicato solo ed esclusivamente a prodotti manifatturieri/artigianali.
    Infatti, offriamo una nuova opportunita' a tutti i nostri clienti: "Shop - tu!"
    Shop - Tu! è un sistema innovativo che permette di avvalersi di una "vetrina virtuale" per la vendita dei prodotti, assicurandosene il ricavato; da prodotti estetici a prodotti di alta moda, da prodotti alimentari a classici prodotti di natura antica! Semplice, veloce e sicuro!
    In più, tutto compreso nell'iscrizione, in un'unica soluzione, vi è anche la sposorizzazione dei prodotti sulle pagine Facebook, Twitter, Pinterest e Google+.
    Basta con operazioni on-line poco sicure: a curare l'iscrizione, le vendite e qualsivoglia dubbio ci sarà sempre il proprio operatore personale, pronto a dare una notizia o una risposta, assolutamente dal vivo.
    Perchè la serietà è il nostro punto di forza.
    Visiti il sito e scopra di cosa si tratta: "Con Shop-Tu!, il protagonista sei Tu!"

    ISCRIVITI E FAI PARTE DI UNA GRANDE COMMUNITY DELL'HANDMADE!
    Vendi o Acquista i tuoi prodotti; un modo facile per trarre un guadagno dalla tua passione!

    Sito Web: www.gianclmanufatti.wix.com/giancl---manufatti
    Indirizzo Mail: gianclmanufatti@live.com
    Recapito Telefonico: 366-2646210
    Facebook: https://www.facebook.com/Gianclmanufatti
    Twitter: https://twitter.com/GianclManufatti
    Google+: https://plus.google.com/u/0/113805969228927143923/posts

    RispondiElimina
    Risposte
    1. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  13. Salve,
    portiamo a conoscenza di un nuovo portale dell'artigianato:
    "Giancl Manufatti", il portale dedicato solo ed esclusivamente a prodotti manifatturieri/artigianali.
    Infatti, offriamo una nuova opportunita' a tutti i nostri clienti: "Shop - tu!"
    Shop - Tu! è un sistema innovativo che permette di avvalersi di una "vetrina virtuale" per la vendita dei prodotti, assicurandosene il ricavato; da prodotti estetici a prodotti di alta moda, da prodotti alimentari a classici prodotti di natura antica! Semplice, veloce e sicuro!
    In più, tutto compreso nell'iscrizione, in un'unica soluzione, vi è anche la sposorizzazione dei prodotti sulle pagine Facebook, Twitter, Pinterest e Google+.
    Basta con operazioni on-line poco sicure: a curare l'iscrizione, le vendite e qualsivoglia dubbio ci sarà sempre il proprio operatore personale, pronto a dare una notizia o una risposta, assolutamente dal vivo.
    Perchè la serietà è il nostro punto di forza.
    Visiti il sito e scopra di cosa si tratta: "Con Shop-Tu!, il protagonista sei Tu!"

    ISCRIVITI E FAI PARTE DI UNA GRANDE COMMUNITY DELL'HANDMADE!
    Vendi o Acquista i tuoi prodotti; un modo facile per trarre un guadagno dalla tua passione!

    Sito Web: www.gianclmanufatti.wix.com/giancl---manufatti
    Indirizzo Mail: gianclmanufatti@live.com
    Recapito Telefonico: 366-2646210
    Facebook: https://www.facebook.com/Gianclmanufatti
    Twitter: https://twitter.com/GianclManufatti
    Google+: https://plus.google.com/u/0/113805969228927143923/posts

    RispondiElimina
    Risposte
    1. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina
  14. Salve e complimenti per ll’articolo, ma volevo segnalarvi (non essendo tra i siti sopracitati spero per una semplice dimenticanza) il portale Giancl Manufatti dove io stessa vendo le mie creazioni ed oltre a trovarmi benissimo con le moltissime funzionalità che offre, sono riuscita anche a vendere qualcosa tramite il sistema, completamente nuovo, di annunci che offre!
    un misto tra subito.it ed un marketplace ma che si indirizza solo ed esclusivamente al mondo dell’artigianato!
    Poi è una piattaforma molto social, vi è la possibilità di inviare richieste di amicizia, scambiare quattro chiachiere con la chat privata, blog, forum, ecc..
    Il portale è http://www.gianclmanufatti.com e se vi va visitate la mia vetrina :D

    RispondiElimina
  15. ciao, io vendo su Misshobby, Alittlemarket e Olalla e devo dire che su tutte e tre mi trovo molto bene, l'approccio dei singoli shop è diverso tra loro ma sono ben funzionali.Vi lascio il mio blog:https://mosquitoneroshop.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. ciao, io vendo su Misshobby, Alittlemarket e Olalla e devo dire che su tutte e tre mi trovo molto bene, l'approccio dei singoli shop è diverso tra loro ma sono ben funzionali.Vi lascio il mio blog:https://mosquitoneroshop.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. per la mia esperienza mi sento di fare queste considerazioni:
    -mercatini->bocciati
    troppa gente ignorante che non sa distinguere una cosa fatta a mano da una cinese e comunque la gente che li frequenta è solitamente un target di basso livello che abitualmente ha in mente i prezzi dei cinesi o del mercato rionale

    -piattaforme online poco conosciute o rivolte a "emergenti"-> bocciate
    tante gente che cerca di farti sborsare ancora soldi per vendere (ma i soldi
    non li avevamo già sborsati per creare?) ti pagano (forse) dopo mesi, procedure complicate ecc

    -piattaforme conosciute-> NI
    ni nel senso che non sono un modo per farsi conoscere, sono saturate al massimo, nessuno sfoglia 300 pagine di risultati, poi troppa competitività,
    commenti dei clienti a volte che non stanno né in cielo né in terra, tipo
    feed negativi perchè pensano che il prezzo sia troppo alto (allora non lo
    compravi nemmeno, no?) oppure perchè il colore è LEGGERMENTE diverso
    dalla foto ecc

    io credo che per vendere bene bisogna affidarsi ai negozi, ma con prudenza,
    bene anche il passaparola, i giusti contatti (quelli servono sempre),
    farsi recensire su qualche blog\ rivista (difficile ma si può), d'obbligo
    avere un sito proprio di riferimento e un blog e soprattutto essere professionali, seri
    non presentatevi con le foto stampate sul quaderno di hello kitty per
    presentare i vostri lavori, con le foto sul tavolo dalle cucina ecc
    anche se è un hobby è importante risultare credibili, altrimenti tanto vale
    tenerlo per sè

    un saluto a tutte!

    RispondiElimina
  18. credo che non esista una regola specifica,io "creo"da molti tempo,per non dire anni..e devo dire che sono passata dal passaparola,al negozio,ai mercatini,al web,ma per quel che mi riguarda ovviamente,ho ottenuto risultati tenendo aperte tutte le porte,ho ancora il il passaparola,metto qualcosa in negozi mirati,e faccio mercati ,pochi ma selezionati,insomma sfrutto tutto ma in maniera diversa,ottengo dei buoni risultati,anche se onestamente non posso farne un lavoro principale,vuoi i cinesi,la concorenza,chi è migliore di te!...ma nel complesso ho le mie soddisfazioni,il fatto è che in Itala l'homemade è visto come la casalinga che non sà cosa fare e si mette a pastrocchiare....ma questo apre una voragine di discorsi e di polemiche,gli strumenti sono molti e dovremmo utilizarli tutti...io cerco di ampliare ed estendere le mie conoscenze,ho aperto un blog,vediamo...è una cosa nuova ,ma non smetto di mandare le mie foto alle amiche,propormi per bomboniere ed eventi in genere,insomma il mondo corre e scorre e dobbiamo capire la corrente giusta,ogni cosa ha il suo percorso,e tutto cambia e tutto scorre,complimenti per il blog,ma sopratutto per l impegno,che non è poco ciao!!

    RispondiElimina
  19. offrono prestiti tra particolare
    Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
    Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. offrono prestiti tra particolare
      Ciao Offriamo prestito di 6000 euro 10.000.000.00 di euro, con un tasso di interesse del 2,5% annuo.
      Contatto e-mail: albertughettom@gmail.com

      Elimina